Pearson

Imparare sempre

A lezione con la LIM. Foto: Catherine Yeulet/Photos.com

espresso # /

I risultati della prima ricerca sull’uso della LIM in classe

8 maggio 2012

Gli oltre trecento insegnanti intervistati da Gfk Eurisko per Pearson Italia hanno le idee ben chiare: la didattica con la LIM non è più la stessa, il rapporto con i ragazzi è migliorato e, quale che sia la materia insegnata, è sempre un vantaggio averla in classe. Nonostante preparare le lezioni sia più impegnativo (lo sostiene il 64% degli interessati), il 97% afferma che non tornerebbe più indietro. Perché? Perché la LIM è efficace, i ragazzi partecipano di più e preparare le lezioni è più faticoso, sì, è vero, ma il risultato che si ottiene vale l’impegno. Infatti, il 70% dichiara di aver rilevato un aumento dell’efficacia del proprio insegnamento e, soprattutto, riporta la soddisfazione di vedere sulla faccia dei ragazzi “entusiasmo, curiosità, voglia di partecipare e collaborazione”, per citare alcuni termini usati dai docenti. E così la LIM si prende in media un bell’8+ dagli insegnanti italiani.

Il campione su cui si basa l’indagine è composto da docenti della scuola secondaria di primo grado nella cui scuola è presente almeno una LIM, equamente distribuiti sul territorio italiano e di discipline diverse, dalla matematica alla letteratura. Alcuni di loro sono appassionati di tecnologia, altri sono utilizzatori saltuari. In ogni caso, la soddisfazione è sempre altissima.

I dati raccolti durante la prima fase dell’indagine sono molti, racconteremo nel dettaglio i singoli aspetti emersi con articoli che pubblicheremo a cadenza regolare in questo sito.

Tra questi, anticipiamo alcuni dei temi affrontati dandone una breve sintesi.

  • Cosa succede quando la LIM entra in classe? I docenti sono sostanzialmente tutti d’accordo nel dire che la LIM cambia il modo di fare didattica, da “cattedratico” diventa più partecipativo. Ma non solo. Questo è il tema del primo articolo in uscita in contemporanea con questa newsletter.
  • La LIM avvicina docenti e studenti, catturando l’attenzione e la partecipazione di questi ultimi. Vedremo quali sono le attività risultate più efficaci, quale l’approccio degli studenti alla LIM e perché questo fattore è rilevante per i docenti.
  • La LIM è promossa: abbiamo chiesto ai docenti di dare i voti alla LIM. Scopriremo per quali aspetti ha preso i pieni voti e su quali deve… impegnarsi di più.
  • Ho una LIM in classe, e ora? Che cosa fanno con la LIM i docenti italiani? In media i docenti la usano per almeno il 50% del tempo. Capiremo per quali impieghi, con quali contenuti e con quali differenze tra le discipline. – Come fanno gli insegnanti con la LIM a preparare le lezioni? Come anticipato, preparare le lezioni è diventato più impegnativo. Ma è importante sapere il perché e, soprattutto, in che modo. Quali sono le fonti, gli strumenti, i materiali ritenuti utili e da conoscere per il campione intervistato.
  • Quanto è difficile usare la LIM? Il primo impatto con la LIM è descritto sempre come non semplice, gli insegnanti però imparano a usarla in fretta e nonostante l’uso ormai quotidiano e il fatto che abbiano fatto uno o più corsi, per quasi tutti, servirebbe altra formazioni. Vedremo quali sono i punti più critici.
  • Chi sono i docenti e le classi che usano la LIM? La LIM entra in classi numerose, con una percentuale in crescita di studenti non italofoni e di studenti con DSA, con insegnanti che hanno più o meno confidenza con la tecnologia e appartengono ad aree disciplinari anche molto diverse. Capiremo quali sono le condizioni in cui la LIM viene usata e quale sia il suo ruolo.

Leggi il primo approfondimento “La LIM cambia il modo di insegnare“.