Pearson

Imparare sempre

espresso # /

Sondaggio: che cosa ne pensate dei tablet?

3 dicembre 2012

I tablet, o tavolette elettroniche, si stanno diffondendo rapidamente e c’è grande interesse anche per le possibili applicazioni scolastiche. Secondo voi che cosa succederà?

Partecipate al nostro sondaggio!

Che cosa ne pensate dei tablet?

› vedi i risultati

Loading ... Loading ...

Scopri i risultati dei precedenti sondaggi nella pagina dedicata.

COMMENTI / 34

  • Carmelo

    Io vorrei sapere se esistono dei casi di utilizzo dei tablet a scuola. Grazie.

  • Viola

    Non so se sia un vantaggio avere dei PDF nei tablet invece che i libri di carta. Bisognerebbe provare ma a me sembra più facile studiare sui libri di carta.

  • Lorenzo

    Purtroppo ci vorrà del tempo perché si diffondano, ed è un peccato. Il vantaggio che potrebbero avere i ragazzi di oggi rispetto a quando ero giovane io è invidiabile: tutta la biblioteca sempre con loro! Fossero anche in PDF, sempre di cultura si tratta, non è che i libri valgono di meno perché non sono di carta.

  • Marta

    Non è una questione di utilità o meno, la verità è che ormai non avere a disposizione internet è una delle disciminanti più grandi. I tablet portano internet in mobilità, più dei cellulari: non so come riusciremo a usarli a scuola, ma sono convinta che le classi con cui avremo a che fare saranno molto diverse dalle attuali e noi ci troveremo ad affrontare classi sempre meno omogenee. Non sarà facile, ma non sarà colpa della tecnologia.

  • Gabry

    I tabletpossono essere uno strumento potente, il problema è riuscire a contenere la distrazione in classe.

  • Loredana Carminati

    Non condivido la politica delle case editrici. Il costo dei testi digitali è esagerato e non giustificato. Per di più il testo è disponibile per gli studenti solo per poco più di un anno. A questo aggiungiamo che studiare su un file PDF non è un’innovazione!

  • La redazione

    Cara Loredana, non ci sono solo i PDF, la invitiamo a scoprire i nostri prodotti digitali per il mondo mobile nel sito http://app.pearson.it/index.php

  • Fiammetta

    Più che altro vorremmo saperne un po’ di più su quello che si può fare a scuola, di che cosa c’è a disposizione oltre ai libri e a quello che si può trovare su internet, come video e PDF scaricabili.

  • Asterix

    I tablet saranno importanti, ma sarebbe bene che si pensasse un po’ di più anche alla struttura: alcune scuole in Italia sono in condizioni penose, fra un po’ ci toccherà fare lezione nei prati…

  • Gigi

    Le case editrici sembrano non avere una vista “lunga”! Sembrano cercare di salvare i propri profitti, ma così facendo rischiano di essere tagliate fuori in futuro.
    Esempio classico è il software “ScuolaBooK” ! Dopo aver adottato i libri (per 6 anni avranno incassi sicuri!!!) Il software mette una marea di paletti e limitazioni all’uso della versione digitale dei libri! L’app di Android è quella con le votazioni più negative che io conosca! Se questa è la “modernità” delle nostre case editrici…siamo proprio alla “frutta”

  • La redazione

    Gentile Gigi, la invitiamo a scoprire anche le nostre app per i dispositivi portatili (http://app.pearson.it/index.php), e in particolare la nostra applicazione per leggere i libri digitali interattivi multimediali per tablet, Pearson eText, già disponibile per iPad al seguente link https://itunes.apple.com/it/app/pearson-etext/id410315894?mt=8.

  • Vacuum

    Prima i netbook, ora i tablet tempo tre anni e saranno obsoleti.
    Utili come integrazione allo studio, ma non indispensabili.

  • Solaris

    Tablet o non tablet, il problema è sempre lo stesso: riuscire a far capire ai ragazzi che studiare è importante. E questo non dipende certo dai tablet, che concordo con Vacuum, sono solo di passaggio – anche se secondo me non è una questione di indispensabile o meno, ci sono, sono un mezzo, i ragazzi li usano. E’ un po’ come dire che i telefonini non sono indispensabili, certo che non lo sono, ma chi ne fa ora a meno?

  • Sandy

    Poveri noi, ogni due per tre una diavoleria nuova!

  • Gyann

    Il problema è che nel tablet la distrazione è a un clic…

  • GBG

    Ho una prima liceo e usiamo il tablet, per ora, per quanto mi riguarda, come e-reader. La connessione al web per gli studenti è limitata per scelta della dirigenza e così si perde il plus che il tablet offre. La distrazione e le difficoltà tecniche (non tutti i 14enni sono maghetti digitali) stanno rallentando l’attività ma speriamo di migliorare.

  • CINZIA SECCHI

    I GIOVANI NON SONO PRONTI PER AVERE TRA LE MANI STRUMENTI COSI’ POTENTI…….LA LORO MATURITA’ NELLA MIGLIORE DELLE IPOTESI CREERA’ PROBLEMI AI SISTEMI PRODUTTIVI IN TUTTI I SETTORI. NELLE MANI DEGLI ADULTI IL LIVELLO DI MATURITA’ POTREBBE DARNE UN USO SALVA CRISI, MA SE CALCOLIAMO CHE IN GENERALE LE PERSONE RESPONSABILI FRA GLI ADOLESCENTI , GLI ADULTI E GLI ANZIANI E’ MOLTO BASSA IO PERSONALMENTE AFFERMO DI TEMERE PER IL FUTURO DEI NOSTRI FIGLI. SECCHI CINZIA

  • MARIA LUISA PONZONE

    iNSEGNO IN UNA CLASSE PRIMA CON LA SPERIMENTAZIONE DIGITALE: I RAGAZZI HANNO I TABLET E GLI INSEGNANTI COSTRUISCONO CON LORO I LIBRI DI TESTO (METODO IMPARADIGITALE SUL MODELLO DI QUELLO DEL LICEO LUSSANA DI BERGAMO).
    I TABLET SONO UNO STRUMENTO STRAORDINARIO PER LA NAVIGAZIONE, MA INSUFFICIENTE PER L’ATTIVITà DIDATTICA: MOLTO MEGLIO UN NOTEBOOK, CHE TI CONSENTE UN’OPERATIVITà MOLTO PIù ARTICOLATA ED è MOLTO PIù RAZIONALE E ORDINATO NEL LAVORO. PERCIò LE PROSSIME DUE PRIME DIGITALI AVRANNO IL NOTEBOOK.
    M. LUISA PONZONE – ASTI

  • Chiara Feccia

    Nel nostro istituto superiore è partita la sperimentazione “Generazione web” su due classi prime e due terze e i docenti coinvolti stanno facendo sperimentazione sull’uso della lim.
    I ragazzi non hanno il tablet ma il netbook: ho chiesto a qualche collega come se la cavano per studiare visto che i libri sono in file pdf. Se per le materie scientifiche ci sono pochi problemi (molti esercizi e poco testo), per le materie letterarie è più utile e maneggevole il libro misto, cartaceo con espansione web.
    Il fatto che i ragazzi “smanettino” continuamente con cellulari e pc non è sinonimo di capacità di studio e di ricerca in internet: il ruolo di insegnanti e genitori (troppo pronti a dotare i figli di strumenti dei quali non conoscono le potenzialità nel bene e nel male) a questo punto è decisivo per indirizzare ad uno responsabile e creativo della tecnologia e della rete… C’è molta strada da fare!

  • Blue Coaster33

    Whispering Misty…

    So sorry you may pass up the workshop!…

  • DIRECTV vs Dish

    The Absent Game…

    Among me and my husband we have owned a lot more MP3 players over the years than I can count, like Sansas, iRivers, iPods (basic & touch), the Ibiza Rhapsody, etc. But, the last few a long time I’ve settled down to one line of players….

  • best DIRECTV deals

    The Slave of the Husband…

    Searching for forward to learning excess from you afterward!……

  • fue.mobi

    Healing’s Dragon…

    to seek out difficulties to boost my website!I suppose its okay to help make usage of a few of your respective concepts!!…

  • plumbers supply st. louis

    Healing’s Dragon…

    to find matters to enhance my site!I suppose its ok to help make usage of some within your ideas!!…

  • ccn2785xdnwdc5bwedsj4wsndb

    ccn2785xdnwdc5bwedsj4wsndb…

    [...]Sites of interest we’ve a link to[...]…

  • Ìîëîäåæêà 4 ñåçîí 18 ñåðèÿ

    Ìîëîäåæêà 4 ñåçîí 18 ñåðèÿ…

    Ìîëîäåæêà 4 ñåçîí 18 ñåðèÿ…

  • KelGealse

    Kamagra Fur Die Frau [url=http://cialonline.com]buy cialis[/url] Buy Amoxicillin Antibiotics

  • کاشت مو

    Le case editrici sembrano non avere una vista “lunga”! Sembrano cercare di salvare i propri profitti, ma così facendo rischiano di essere tagliate fuori in futuro.

  • Obesity Treatment

    Searching for forward to learning excess from you afterward!……

  • [url=http://laklak.vip/]Expansive advertising on the telegram[/url]

    I tabletpossono essere uno strumento potente, il problema è riuscire a contenere la distrazione in classe

  • نمایندگی مجاز ال جی

    Più che altro vorremmo saperne un po’ di più su quello che si può fare a scuola
    http://www.lgserviceco.ir/

  • تعمیرگاه مجاز سامسونگ

    I tablet saranno importanti, ma sarebbe bene che si pensasse un po’ di più anche alla struttura: alcune scuole in Italia sono in condizioni penose, fra un po’ ci toccherà fare lezione nei prati
    http://www.samsungserviceco.ir/

  • خرید گل

    Poveri noi, ogni due per tre una diavoleria nuova
    http://ghasedak.shop/

  • Evepeks

    Buy Cialis Online Pharmacy Serevent Cephalexin Working [url=http://buyciali.com]cheap cialis[/url] isotretinoin tablet in germany Cialis Pharmacie Acheter Buy Viagra Caverta

INVIA IL TUO COMMENTO

 

Prima di pubblicare un commento, assicurati che sia pertinente alla discussione in corso, non abbia contenuto offensivo, calunnioso, diffamante, razzista, sessista e non violi le leggi italiane. La redazione si riserva il diritto di cancellare commenti non consoni con controlli a campione.