Pearson

Imparare sempre

Laura Boldrini sul suo seggio di Presidente della Camera: è stata eletta il 16 marzo 2013. Foto: Augusto Casasoli/A3/Contrasto

magazine # /

L’inquietudine e la costanza

di Farian Sabahi

7 ottobre 2013

La presidente della Camera Laura Boldrini racconta sé stessa, tra la smania di conoscere e viaggiare e un impegno che dura da sempre a favore delle persone svantaggiate, l’importanza dello studio e quella dell’esperienza sul campo, la necessità delle regole e la capacità di cambiare idea. Una vita alla continua ricerca del nuovo senza mai perdere di vista la necessità di trovare una sintesi. E una mediazione.

«Sono cresciuta in provincia di Ancona e ho trascorso l’infanzia nella campagna di Jesi. Quell’ambiente provinciale ha stimolato la mia curiosità, il desiderio di conoscere e andare oltre. In un certo senso il percorso che ho intrapreso nasce da queste esperienze giovanili». Così racconta se stessa, sorridendo, Laura Boldrini, nella penombra del suo ufficio a palazzo Montecitorio in un caldo pomeriggio estivo. Cinquantadue anni, marchigiana, presidente della Camera dei deputati dal marzo 2013 dopo più di quattordici anni come portavoce dell’Alto commissariato dell’ONU per i rifugiati. «Tanti anni di impegno nelle agenzie delle Nazioni Unite mi stanno tornando utili in politica. L’esperienza di mediazione maturata all’ONU, diversa rispetto a quella di coloro che hanno una formazione di partito, è importante per chi deve essere super partes».

Presidente, nella sua storia emerge l’intreccio tra lo studio e i viaggi, i libri e l’esperienza sul campo. Che peso dà alla formazione?

La formazione fornisce gli strumenti essenziali per interpretare la realtà ed è alla base della consapevolezza: difficilmente si è consapevoli senza una formazione adeguata. Quando la scuola forma bene, fornisce gli strumenti per diventare buoni cittadini. Lo stesso vale per le istituzioni: quando sono buone, suscitano rispetto e facilitano il compito di diventare buoni cittadini. In questo senso, gli insegnanti svolgono un ruolo di fondamentale importanza perché sono il baluardo della legalità, anche nei contesti più difficili. Un ruolo non sempre riconosciuto. Per questo sarebbe opportuno dar loro un riconoscimento materiale e sociale, affinché si sentano essenziali nella formazione dei giovani. Vedere gli insegnanti lavorare con poche risorse deve far riflettere. In tempo di crisi la scuola non andrebbe penalizzata. Al contrario, è nei periodi di maggior incertezza che la scuola e la cultura dovrebbero essere sostenute come fanno tanti Paesi emergenti investendo nella ricerca, nell’educazione e nell’innovazione, riuscendo così a far decollare l’economia.

Come è stato il rapporto con i suoi genitori, l’uno avvocato e l’altra insegnante d’arte e antiquaria? Quanto hanno contato nelle sue scelte?

Come la scuola, anche la famiglia è fondamentale. Mio padre era severo, poco incline alla modernità, nel tempo libero amava studiare e non era granché disponibile a relazionarsi con noi figli. Se da mia madre ho imparato l’empatia con gli altri, a socializzare e a entrare in contatto con le persone, da mio padre ho acquisito il rigore, il senso delle regole, il rispetto dell’impegno preso, che per me diventa un imperativo.

Lei ha una figlia, studentessa in un ateneo inglese. Quanto conta dare delle regole, anche severe, ai figli? O forse imporre dei limiti è un modo superato di porsi?

“Dare delle regole talvolta può essere pesante, ma è un atto d’amore perché solo così i figli diventeranno adulti.”

I genitori devono saper ascoltare i figli e avere un rapporto aperto con loro, ma devono anche essere normativi e quindi dare delle regole. Talvolta può essere pesante, ma è un atto d’amore perché solo così i figli diventeranno adulti, facendosi carico delle loro responsabilità. Porre dei limiti, per esempio nelle uscite, è assolutamente positivo e sotto sotto i ragazzi lo apprezzano. Le regole si possono anche non rispettare, ma se questo accade bisogna sapere dare delle motivazioni ed essere all’altezza della sfida: una sfida che rafforza i giovani.

Laura Boldrini parla con alcuni rifugiati palestinesi e iracheni durante una visita come portavoce dell'UNHCR a Riace (Reggio Calabria). Foto: Antonio Zambardino/Contrasto

Laura Boldrini parla con alcuni rifugiati palestinesi e iracheni durante una visita come portavoce dell’UNHCR a Riace (Reggio Calabria).Foto: Antonio Zambardino/Contrasto

C’è un momento in cui ricorda di aver deciso quale sarebbe stato il suo futuro? Oppure il suo impegno si è definito passo dopo passo?

Durante il mio primo viaggio in America centrale ho capito che non avrei trattenuto la curiosità: come si fa a vivere tutta una vita senza sapere che cosa c’è oltre? È scattata la frenesia di conoscere altre dimensioni, culturali e religiose. Ho capito che quello che è assoluto in un luogo non lo è altrove, e ho relativizzato. È successo, per esempio, quando ho notato che una religione così sentita in un paese è invece demonizzata in un altro. Viaggiando si ha uno sguardo talmente diverso che si è obbligati a realizzare una sintesi. E nella sintesi c’è la maturità di chi riesce a prendere il meglio delle cose. Oggi questa conoscenza mi porta ad avere una maggiore capacità di mediazione rispetto a chi è cresciuto e ha vissuto con le stesse convinzioni di sempre, le stesse idee dei genitori e dei nonni.

Come è cominciata la sua avventura nelle agenzie dell’ONU?

Ho fatto il concorso per JPO, Junior Professional Officer, sono stata selezionata, da lì ho iniziato a lavorare prima alla FAO e al World Food Programme, l’agenzia delle Nazioni Unite per i programmi alimentari di emergenza, poi all’Alto commissariato per i rifugiati. Volevo dare un senso alla mia vita. Mi piaceva scrivere e raccontare, ma non mi bastava. Allora ho pensato che lavorare al servizio di una causa umanitaria potesse darmi più motivazione rispetto al solo scrivere. Per questo ho lavorato ventiquattro anni in varie agenzie delle Nazioni Unite.

Cosa vuol dire essere dipendenti di un organismo così complesso come le Nazioni Unite? E come si impara a collaborare in ambito internazionale?

È un esercizio di convivenza tra più culture: i miei superiori sono sempre stati stranieri e quindi ho lavorato in lingue diverse dall’italiano. Quasi sempre in inglese, francese, spagnolo. Certo, in Italia si usa anche l’italiano, ma la nostra non è una lingua ufficiale delle Nazioni Unite. In un ambiente del genere bisogna avere la flessibilità per confrontarsi con persone di formazione diversa, è un esercizio di convivenza. Un esercizio a doppio senso: si impara e si insegna.

Ci sono cose che ha imparato sul campo e che dovrebbero invece far parte del percorso di ognuno?

La formazione scolastica, teorica, pone le basi, ma è l’esperienza diretta a darti una marcia in più. Solo sul campo puoi mettere a frutto quello che hai imparato sui libri.

Lei presta grande attenzione alla comunicazione attraverso i social media, come Facebook e Twitter, che aggiorna quotidianamente. Non crede siano mezzi troppo frettolosi e superficiali per affrontare certi argomenti?

I social media sono uno strumento al servizio dei diritti, lo abbiamo visto in Iran, in Turchia e nei Paesi arabi. Di fatto la società è sui social media, che riescono a combattere la solitudine e a colmare il divario tra istituzioni e società civile. Per questo credo sia giusto e opportuno che le istituzioni comunichino anche attraverso questi mezzi, che le rendono più trasparenti e sono un modo per arrivare a persone che altrimenti non si interesserebbero alla politica. Le istituzioni devono fare uno sforzo di comprensione e trasparenza, e in questo i social media sono utili. Ora vorrei che la Camera diventasse “la casa della buona politica” e per questo stiamo avviando una campagna di ascolto, sul web.

Una delle sue battaglie è sul diritto di cittadinanza: perché è tanto importante concedere, con lo ius soli, la cittadinanza ai figli degli immigrati nati e cresciuti sul territorio italiano?

Concedere la cittadinanza a questi giovani significa da una parte dar loro un senso di appartenenza e dall’altra ottenere maggiore coesione sociale, e quindi una società meno segmentata. Non dare il diritto di cittadinanza a questi ragazzi, che spesso non sono mai stati nel Paese di origine dei loro genitori e non ne parlano la lingua, significa perdere risorse. È la contemporaneità a chiederci di coinvolgerli. Va a vantaggio del nostro Paese, lo arricchisce senza togliere nulla agli altri. Perché dare diritti a una categoria non vuol dire toglierli ad altri.

Laura Boldrini con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Foto: Antonio Scattolon/A3/Contrasto

Laura Boldrini con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.Foto: Antonio Scattolon/A3/Contrasto

Un’altra sua battaglia è quella contro i femminicidi: che cosa resta da fare dopo la ratifica della Convenzione di Istanbul, sulla prevenzione della violenza sulle donne e contro la violenza domestica?

Il Parlamento italiano ha compreso l’importanza di prevenire la violenza contro le donne, mettendola al centro del dibattito. Camera e Senato hanno sottoscritto la posizione secondo cui la violenza contro le donne è un fatto gravissimo e rientra nell’ambito dei diritti umani. Adesso occorre mettere in atto tutte le misure, anche preventive, previste dalla convenzione: la formazione delle forze dell’ordine, i finanziamenti alle case rifugio, l’offerta di alternative alle donne che vogliono sfuggire alla violenza. È una battaglia culturale, a 360 gradi.

È necessario rivoluzionare l’immagine femminile, perché incide sul rispetto nei confronti delle donne.”

Sono tanti gli elementi da tenere in considerazione, in primis il basso tasso di occupazione delle italiane: nel nostro Paese solo il 47% delle donne lavora, ma senza un reddito non si è indipendenti e non si riesce a sfuggire alla violenza. In secondo luogo dobbiamo riflettere sulla comunicazione pubblicitaria e televisiva che veicola un’immagine di donna-corpo, muta, ridotta a presenza fisica e quindi oggetto. Ma di un oggetto l’uomo fa quello che vuole. Ed è breve il passo verso la violenza. È necessario rivoluzionare l’immagine femminile, perché incide sul rispetto nei confronti delle donne.

 

 

 

 

 

 

Approfondimenti
Un lungo impegno nella cooperazione

Nata a Macerata nel 1961, Laura Boldrini è laureata in Giurisprudenza ed è giornalista pubblicista. Si è sempre occupata di cooperazione e nel 1989 ha cominciato a lavorare per le Nazioni Unite. Dal 1998 al 2003 è stata portavoce dell’UNHCR, l’Alto commissariato dell’ONU per i rifugiati. Su questa sua esperienza ha scritto un libro, Tutti indietro (Rizzoli). È stata sposata e ha una figlia, Anastasia, nata nel 1993. Nel 2013 è stata eletta alla Camera dei deputati nelle liste di Sinistra, ecologia e libertà.

Libro preferito. Negli ultimi tempi ho letto con piacere Chicago dell’egiziano Ala al-Aswani e Il fondamentalista riluttante di Mohsin Hamid. Tornando indietro con gli anni, sono stati determinanti Il giardino dei Finzi-Contini di Giorgio Bassani, Il diario di Anna Frank, Il barone rampante di Italo Calvino.

Film. Viva la libertà di Roberto Andò. E soprattutto Lincoln di Steven Spielberg, una bella rappresentazione di come la politica debba talvolta essere un po’ cinica per ottenere grandi traguardi di civiltà (e per me solo in questi casi).

Brani musicali. Tutti i cantautori e i Radiodervish, un gruppo italiano di world music.

Un luogo in cui tornare. Vorrei tornare in tutti i Paesi in cui sono stata per vedere come sono cambiati, ma non credo che ci riuscirò!

COMMENTI / 37

  • 3xtm8m863tcrfgdgfm8m8m8crt

    3xtm8m863tcrfgdgfm8m8m8crt…

    [...]The info talked about within the post are a number of the most beneficial obtainable [...]…

  • PeterElize

    [url=http://buy-flagyl.gdn/]medicine flagyl[/url] [url=http://tretinoin-cream-0-1.cricket/]tretinoin cream 0.1[/url] [url=http://provera10mg.link/]medroxyprogesterone provera[/url] [url=http://buy-neurontin.us/]buy neurontin[/url] [url=http://fluoxetine.us/]fluoxetine[/url] [url=http://cipro500mg.date/]cipro antibiotic[/url] [url=http://buycipro16.top/]buy cipro online canada[/url] [url=http://genericcelexa.link/]celexa[/url] [url=http://fluoxetinehcl.click/]fluoxetine hcl[/url]

  • CharlesNef

    wh0cd17819 [url=http://buyrimonabant.us.com/]rimonabant[/url] [url=http://albendazole.us.com/]albenza[/url] [url=http://apoteket-sverige.se/]svenska apotek[/url] [url=http://caverta.us.com/]Caverta[/url]

  • AaronJog

    wh0cd5419 [url=http://mobicmedication.link/]mobic[/url] [url=http://cheapantabuse.gdn/]antabuse[/url] [url=http://avana.fashion/]super avana[/url] [url=http://buyacyclovir.site/]acyclovir[/url] [url=http://crestoronline.link/]crestor[/url] [url=http://citalopram20mg.site/]buy citalopram 20 mg[/url] [url=http://nolvadexonline.link/]nolvadex-d[/url] [url=http://genericforlipitor.click/]generic for lipitor[/url] [url=http://buyviagraonline.site/]buy viagra on-line[/url]

  • Alfredmaify

    wh0cd251691 [url=http://advair-generic.us/]advair[/url] [url=http://lasix-medication.gdn/]lasix medication[/url] [url=http://acyclovir-online.cricket/]valacyclovir valtrex[/url] [url=http://advair-price.bid/]advair[/url] [url=http://tadalafil-3.top/]tadalafil[/url] [url=http://generic-for-lexapro.cricket/]lexapro[/url] [url=http://citalopram-10-mg.cricket/]citalopram 10 mg[/url] [url=http://vpxl16.top/]vpxl[/url]

  • MichaelSwemn

    wh0cd179803 [url=http://clindamycin-gel.gdn/]clindamycin mg[/url] [url=http://bupropionhcl.click/]bupropion hcl xl[/url] [url=http://inderal-online.gdn/]inderal[/url] [url=http://amoxicillin-875-mg.gdn/]amoxicillin 875 mg tablet[/url] [url=http://clonidine-hydrochloride.gdn/]clonidine hydrochloride[/url] [url=http://generic-for-lipitor.us/]generic for lipitor[/url] [url=http://cephalexin-online.gdn/]cephalexin online[/url] [url=http://antabuse.fashion/]antabuse[/url] [url=http://tadalafil-online.us/]cipla tadalafil[/url] [url=http://antibuse.gdn/]more hints[/url]

  • AaronJog

    wh0cd855835

  • AaronJog

    wh0cd977323 [url=http://overthecounterviagra.science/]online viagra[/url]

  • BennyMeefe

    wh0cd235995 [url=http://lynoral.bid/]Lynoral Online[/url] [url=http://clindamycin.us/]clindamycin[/url] [url=http://torsemide.us/]order torsemide[/url] [url=http://lasix365.us.com/]cheap lasix[/url]

  • CharlesNef

    wh0cd843435 [url=http://phenergan.us.com/]phenergan mastercard[/url]

  • Alfredmaify

    wh0cd11535 [url=http://phenergan.us.com/]Generic Phenergan[/url]

  • TracyLet

    wh0cd503771 [url=http://remeron.club/]remeron[/url] [url=http://trileptal.club/]trileptal[/url]

  • BennyMeefe

    wh0cd561061 [url=http://bentyl0.top/]bentyl price[/url] [url=http://sildenafilgeneric.review/]sildenafil 100mg price[/url] [url=http://buyzithromax-5.us/]zithromax[/url] [url=http://atenololonline.review/]buy atenolol online[/url]

  • CharlesNef

    wh0cd642407 [url=http://suhagra2017.us.com/]Suhagra Online[/url]

  • TracyLet

    wh0cd49211 [url=http://costofviagra.us.com/]viagra by mail[/url]

  • MichaelSwemn

    wh0cd535163 [url=http://phenergan.us.com/]source[/url]

  • AaronJog

    wh0cd454171 [url=http://benicar.us/]discover more[/url]

  • Alfredmaify

    wh0cd130491 [url=http://propecia9.us/]propecia[/url] [url=http://cialis-2.us/]cialis[/url] [url=http://bupropionxl.review/]bupropion xl 150 mg online[/url]

  • Alfredmaify

    wh0cd807406 [url=http://buy-clindamycin.com/]cheap clindamycin[/url]

  • MichaelSwemn

    wh0cd635495 [url=http://busparonline.club/]cost of buspar[/url] [url=http://tadalafil50.us/]tadalafil[/url] [url=http://levaquin-365.top/]levofloxacin[/url]

  • MichaelSwemn

    wh0cd341549 [url=http://lipitor2017.cricket/]lipitor[/url] [url=http://citalopram17.science/]citalopram hydrobromide 40mg[/url] [url=http://metformin2017.bid/]metformin[/url] [url=http://cytotec2017.bid/]cytotec[/url] [url=http://lipitor2017.science/]lipitor[/url]

  • EugeneBot

    wh0cd310844 [url=http://chloroquine.science/]chloroquine diphosphate[/url]

  • TracyLet

    wh0cd457495 [url=http://viagrageneric.us.org/]cheap viagra[/url] [url=http://sildenafilnorx.us.com/]cheap sildenafil[/url]

  • AaronJog

    wh0cd936996 [url=http://viagrageneric.us.org/]viagra generic[/url]

  • MichaelSwemn

    wh0cd114951 [url=http://viagrageneric.us.org/]viagra generic[/url] [url=http://propecianorx.us.com/]PROPECIA NO RX[/url] [url=http://sildenafilnorx.us.com/]sildenafil citrate[/url]

  • TracyLet

    wh0cd388850 [url=http://prozacnorx.us.com/]cheapest prozac[/url] [url=http://cialisprofessional.us.com/]buy cialis[/url] [url=http://propecianorx.us.com/]CHEAPEST PROPECIA[/url]

  • AaronJog

    wh0cd420828 [url=http://sildenafilnorx.us.com/]Sildenafil Online[/url] [url=http://viagrageneric.us.org/]cheap viagra[/url]

  • Kennethhah

    wh0cd80484 [url=http://viagrapill.us.com/]viagra online[/url]

  • TracyLet

    wh0cd405535 [url=http://tadacipnorx.us.com/]tadacip no rx[/url] [url=http://cialisonlinepharmacy.us.com/]cialis tabs[/url]

  • Alfredmaify

    wh0cd904975 [url=http://arimidex8.gdn/]buy arimidex[/url] [url=http://buyelimite2017.us/]buy elimite[/url] [url=http://phenergan7.top/]phenergan[/url]

  • Kennethhah

    wh0cd538016 [url=http://benicar.casa/]generic benicar[/url] [url=http://lisinopril.mba/]lisinopril buy online[/url] [url=http://cymbalta.reise/]cymbalta[/url] [url=http://allopurinol.casa/]allopurinol[/url] [url=http://zoloft.fund/]zoloft[/url] [url=http://clonidine.fund/]clonidine[/url] [url=http://propranolol.jetzt/]propranolol[/url] [url=http://cytotec.exposed/]misoprostol online[/url]

  • EugeneBot

    wh0cd937816 [url=http://buyclindamycin6.gdn/]buy clindamycin[/url] [url=http://buytetracycline-8.top/]tetracycline[/url] [url=http://buycelebrex-247.top/]buy celebrex[/url] [url=http://buyalbuterol-247.gdn/]buy albuterol inhaler[/url] [url=http://synthroid-0.top/]synthroid[/url] [url=http://crestor2014.gdn/]crestor 10mg[/url] [url=http://avana-365.top/]avana[/url]

  • Kennethhah

    wh0cd90689 [url=http://atenolol24.us.org/]atenolol[/url] [url=http://lasix24h.us.org/]lasix loop diuretic[/url]

  • BennyMeefe

    wh0cd13682 [url=http://buyclomid17.top/]read full article[/url] [url=http://celexa1.top/]celexa[/url] [url=http://buyeurax365.top/]buy eurax[/url]

  • Stewartphent

    wh0cd501210 [url=http://viagrasoft247.us.org/]viagra soft tabs[/url] [url=http://advair247.us.org/]generic advair[/url] [url=http://cialisonline247.us.org/]cialis buy[/url]

  • Kennethhah

    wh0cd90689 [url=http://advairdiskus24.us.org/]ADVAIR[/url]

  • CharlesNef

    wh0cd211848 [url=http://buycipro2017.top/]cipro ciprofloxacin[/url] [url=http://citalopram16.top/]citalopram[/url] [url=http://buyfluoxetine10.top/]fluoxetine[/url] [url=http://buysildenafil500.gdn/]sildenafil[/url] [url=http://robaxin-2.gdn/]robaxin muscle relaxant[/url] [url=http://buyatenolol4.top/]atenolol[/url]

INVIA IL TUO COMMENTO

 

Prima di pubblicare un commento, assicurati che sia pertinente alla discussione in corso, non abbia contenuto offensivo, calunnioso, diffamante, razzista, sessista e non violi le leggi italiane. La redazione si riserva il diritto di cancellare commenti non consoni con controlli a campione.